Servizi

L’agricoltura sostenibile ha bisogno di innovazione

Una fetta di mercato ancora scoperta quella della tecnologia a servizio dell'agricoltura

Durante le conferenze tenute durante il summit Open Innovation 2022 sono emersi importanti spunti di riflessione sull’agricoltura sostenibile e l’innovazione. Non è un segreto, anche il settore agricolo deve diventare sempre più green, efficiente e produttivo, poichè il fabbisogno alimentare globale è in costante aumento.

Perché fare agricoltura sostenibile con la tecnologia?

Matteo Vanotti, CEO di xFarm ha spiegato quanto sia importante dare tecnologia anche all’agricoltura che è rimasta indietro rispetto a molti altri settori. La digitalizzazione del settore agricolo, è un mercato da circa 9 miliardi di euro ancora da occupare, poiché si tratta di una fetta di mercato che ancora non è diventata tech. Un mercato da occupare che significa possibilità di lavoro e profitto per moltissime startup e aziende che vogliono sviluppare tecnologia.

La necessità di digitalizzazione

L’agricoltura è un settore industriale primario in cui si è ancora all’inizio della digitalizzazione. La questione alimentare poi si fa sempre più pressante. La popolazione mondiale aumenterà, ma non le aeree agricole. Questo significa che i sistemi di coltivazione devono diventare più produttivi e al tempo stesso anche sostenibili. La sfida dei prossimi anni è produrre di più ma in modo più green.

La crescita del fabbisogno alimentare è un problema per le limitate risorse a disposizione del pianeta. Le conseguenze non sono solo la fame, ma anche un impatto negativo a livello di ambiente. Aumentare la produttività significa trovare nuove strategie che attraverso un’agricoltura sostenibile possano fare fronte ai bisogni alimentari.

xFarm e le tecnologie per l’agricoltura sostenibile

xFarm ha sviluppato un’app per gestire le aziende agricole in modo tech, simile alla domotica. Con il sistema proposto si connettono trattori, ma anche sensori di rilevamento dei campi che permettono di sapere com’è il terreno, raccogliendo tantissime info utile per gestire la coltura. Attraverso essi si producono consigli e suggerimenti per coltivare bene ma anche per ridurre sprechi e ottimizzare tempi e materie prime. Con quest’app, ad esempio, è possibile studiare l’uso dell’acqua risparmiando il 30%.

La tecnologia nel futuro sarà sempre più al servizio dell’agricoltura e di ogni settore commerciale, perché la sfida della sostenibilità necessità di tutto il supporto possibile per svilupparsi al massimo.

Martina Ferri

Sono laureata in filosofia, gattara, vegetariana e vesto sempre di nero. Ora che vi ho elencato i motivi per cui potrei sembrare noiosa, posso dirvi che amo la musica, i libri, la fotografia, la pizza, accamparmi in tenda vicino al main stage di qualche festival! Che dite, ho recuperato?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button